(Institución)/></a>
				</td>
				<td class= (Institución)
   (Nuevo usuario)
Ayuda  | Contacto  |  Castellano English  
 

Dadun > Revistas y series UN > Cuadernos Doctorales de Teología. Excerpta e dissertationibus in Theologia. > REV - Excerpta e dissertationibus in Sacra Theologia - Vol. 11-20 > REV - Excerpta e dissertationibus in Sacra Theologia - Vol. 19 (1991) >

La grazia interpretativa dei padri della Chiesa nello studio della Sacra Scrittura
Autor(es) : Calzona, F. (Franco)
Palabras clave :  Materias Investigacion::Teología y Ciencias religiosas
Padre de la Iglesia
Sagrada Escritura
Estudios
Fecha incorporación: 1991
Editorial : Servicio de Publicaciones de la Universidad de Navarra
ISSN: 0214-6827
Cita: CALZONA, Franco. "La grazia interpretativa dei padri della Chiesa nello studio della Sacra Scrittura ". Excerpta e dissertationibus in Sacra Theologia, 19 (1991) : 67-135.
Resumen
Nei duemila anni di vita della Chiesa, a parte ovviamente la Sacra Scrittura, non c'è stato ambito che ha maggiormente attratto l'attenzione, tanto dei cristiani quanto dei non cristiani, di quello che va sotto il nome di patrìstica e di patrologia. In questi primi venti secoli di cristianesimo, il ricorso ai Padri è stata una costante non solo da parte del Magistero della Chiesa o dei teologi cattolici, ma anche da parte degli eretici allo scopo di convalidare o di confutare una dottrina o una interpretazione del depositum fidei. I Padri sono di volta in volta argomento teologico, storico, filologico, esegetico, pastorale, apologetico, ma sempre argomento di auatorita, dove si attinge il necessario nutrimento teologico e spirituale per l'edificazione tanto del singolo fedele quanto di tutta la Chiesa. «La teologia che mai ha rinunciato alla presenza rassicurante ed orientatrice dei Padri —così si esprimeva il 10.XI.1989 al n. 2, l'ultimo documentò della Congregazione per l'Educazione Cattolica, Istruzione sullo studio dei Padri della Chiesa nella formazione sacerdotale— ha oggi la viva coscienza che nei Padri vi è qualcosa di singolare, di irripetibile e di perennemente valido che continua a vivere e resiste alla fugacità del tempo».
Enlace permanente: http://hdl.handle.net/10171/11709
Aparece en las colecciones: REV - Excerpta e dissertationibus in Sacra Theologia - Vol. 19 (1991)

Ficheros en este registro:
Fichero:  CDT_XIX_02.pdf
Descripción: 
Tamaño:  42,8 MB
Formato:  Adobe PDF
 Visualizar / Abrir 

Los ítems de Dadun están protegidos por copyright, con todos los derechos reservados, a menos que se indique lo contrario.